Daniele Bernasconi

Perchè sponsor

Nato a Bellano il 19 giugno 1971, stato civile celibe e residente a Bellano in via XX settembre 72

Guida alpina dal 2000 e geologo dal 1997, membro del Gruppo Ragni di Lecco. Collabora con i ricercatori del CNR per i progetti in Nepal e K2.

Attività alpinistiche Madagascar, California, Patagonia, Nepal, K2.

Attualmente è impegnato nel monitoraggio della recente frana si Fiumelatte. 

Come guida alpina, oltre alla normale esperienza di accompagnamento sui vari terreni della montagna estivi ed invernali, da qualche anno propongo attività didattiche per ragazzi, in particolare di arrampicata sportiva ed educazione ambientale.

Altra attività è la partecipazione, in qualità di addetto alla sicurezza, a gruppi aziendali di team-building.

Particolarmente significativo, è stato gli interventi di sistemazione di sentieri e di attrezzatura di alcuni itinerari di arrampicata svolto sulle Grigne e sulle Orobie fra il 2001 e il 2003 per conto della Comunità Montana del Lario Orientale.

Ha inoltre conseguito la qualifica di Osservatore Nivologico e di Guida Alpina Specializzata per l'insegnamento delle procedure in materia antinfortunistica nei lavori su fune con il quale ha potuto prendere parte, come soggetto formatore, al primo corso sperimentale per operatori del settore.

Esperienze di lavoro come geologo sono soprattutto nel campo cantieristico e del rilevamento strutturale.

Come specialista geologo-guida segue alcuni progetti di monitoraggio in aree naturali e di frana, fra i quali il più recente è l'evento di Fiumelatte.

Ha partecipato a spedizioni alpinistiche in Madagascar, California, Patagonia e alpinistico-scientifiche in campo ambientale, glaciologico e geodetico in collaborazione con ricercatori del CNR in Nepal e più recentemente al versante cinese del K2. Da queste è nata inoltre una collaborazione con alcuni dipartimenti universitari per la ricerca sul campo.

Molto appassionato d'arrampicata su roccia ha un'ampia esperienza d'ascensioni sulle Alpi e sull'Appennino in particolare nei gruppi del Monte Bianco, del Masino-Bregaglia e Bernina.

(fonte guidelariogrigne.com)

Curriculum vitae

Monte Bianco:

-Via Piolà e via Diretta al Pilastro Rosso del Brouillard;

-Via classica al Pilone Centrale del Freney; 

-Cresta dell'Innominata; 

-Cresta Integrale di Peterey; 

-Divine Providence al Pilier d'Angle; 

-Sperone della Brenva in solitaria; 

-Les Droites - parete Nord (invernale in giornata partendo con la prima               funivia  da Chamonix); 

-salite di misto all'Androsace; 

-varie vie alla Tour Ronde; 

-varie vie al Grand Capucin e nella zona dei "satelliti" del Tacul; 

-Supercoulor, Couloir Modica e Couloir Albinoni al Mont Blanc de Tacul;

-Sperone Frendo all'Aiguille du Midì; 

-varie vie all'Aiguilles de Chamonix; 

-quasi tutte le vie più impegnative sulla Tour des Jorasses, Petit Jorasses e  Bacino del Triolet.

Masino-Bregaglia:

quasi tutte le vie più interessanti e significative. 

Dolomiti, Svizzera centrale, Wenden e Ratikon:

Numerosi itinerari, dalle salite classiche alle moderne di alta difficoltà.

ESPERIENZE EXTRAEUROPEE 

-Monte Pumori (7.161 m - Nepal), 

-Tsaranoro-Be (Madagascar), 

-El Capitan (California) Via Salate.

Resta in attesa stiamo elaborando il tuo ordine