EXTRA SCONTO 10% E SPEDIZIONE GRATUITA FINO AL 27/5
Tutorial

Scarpe da Trekking: come sceglierle se sei alle prime esperienze

Quali sono le diverse tipologie di scarpe da trekking e come scegliere se sei alle prime armi? I consigli di DF Sport Specialist

Scegliere la scarpa da trekking giusta è molto importante perché rappresenta lo strumento principale per godere al meglio le tue escursioni, il punto di connessione tra te e il sentiero.

Esistono parecchie tipologie di scarpe da trekking, cercheremo di fare chiarezza per aiutarti a scegliere al meglio quelle su misura per te, il tuo piede e il tipo di escursione che affronterai. 

Tipologie di scarpe da trekking

Le scarpe da trekking si dividono in 3 modelli principali:

  1. Scarpe basse: le loro caratteristiche principali sono la leggerezza e la comodità. Hanno una struttura più morbida rispetto ai classici scarponi e un'intersuola più flessibile e ammortizzata. Questo elemento fornisce grande comodità, agilità, leggerezza e versatilità alla scarpa. Sono indirizzate a chi fa escursioni prevalentemente nella bella stagione e non affronta dislivelli particolarmente impegnativi. Sono molto apprezzate anche da chi fa lunghi cammini di più giorni oppure viaggi turistici. Se si desidera una protezione contro la pioggia e l'acqua, l'ideale è una scarpa foderata in Gore-Tex, se invece si affrontano principalmente climi secchi e molto caldi, il consiglio è di prediligere una scarpa senza membrana impermeabile Gore-Tex, che favorisce la traspirazione del sudore e la freschezza.
  2. Scarpe Mid: mantengono le stesse caratteristiche di leggerezza e comodità di una scarpa bassa, ma offrono una protezione in più sulla caviglia andando incontro alle necessità di chi gradisce una scarpa più contenitiva. Molto spesso le scarpe mid derivano da modelli di scarpe basse, ma con un taglio più alto alla caviglia. 
  3. Scarpe alte: sono i classici scarponi da trekking, alti alla caviglia e più protettivi sul piede. Le intersuole sono più rigide e le tomaie utilizzano materiali più consistenti. Sono quasi sempre foderati in Gore-Tex per offrire un'ottima protezione al maltempo. Queste caratteristiche li rendono molto versatili, potendo essere utilizzati anche nella stagione invernale e in estate quando si affrontano terreni impegnativi e dislivelli più consistenti. Sono adatti a chi cerca un prodotto stabile e che fornisce una buona sicurezza sui sentieri più scoscesi.

La suola delle scarpe da trekking

Altro elemento importante è la suola dello scarpone. La qualità di una scarpa si misura, in gran parte, dalla mescola utilizzata dallo scarpone (e in minima parte dal disegno del tassello, come negli pneumatici delle macchine). 

Una mescola di qualità permetterà di avere sempre il massimo grip sui sentieri di montagna, anche in condizioni di bagnato. Per questo è sempre bene scegliere scarpe con mescole di alta qualità come Vibram, Contagrip o Frixion.

Qual è la misura corretta per una scarpa da trekking?

La scarpa da trekking, che sia alta o bassa, dovrà essere comoda e pratica. Il primo elemento da valutare sarà sicuramente la lunghezza: è giusto scegliere una misura in più rispetto al proprio numero di scarpe abituale, perché ci permetterà di avere uno spazio adeguato in punta (tra il mezzo e il centimetro) per non battere con le dita in discesa. 

Si può effettuare la prova fermandosi in discesa su un piccolo piano inclinato e con le scarpe ben allacciate, le dita dovranno essere libere di muoversi senza toccare la punta della scarpa, mentre il resto del piede dovrà essere ben fermo e fasciato. Attenzione però a non esagerare, perché una scarpa troppo grande, nella quale il piede si muove troppo, può causare l’insorgere di fastidiose vesciche

Scarpe da trekking: ricapitolando

Per scegliere la scarpa da trekking più giusta per le proprie esigenze, si deve ricordare che:

  • bisogna avere circa un centimetro di spazio davanti alle dita;
  • la scarpa deve essere fasciante e avvolgente, per bloccare bene il piede sul collo;
  • non dovrà essere oppressiva, specialmente sulla pianta;
  • il tallone deve rimanere quanto più possibile fermo nella scarpa;
  • per ultimo, ma non meno importante, deve essere comoda.

Da non sottovalutare poi le calze: una buona calza, con fibre di qualità, limiterà l'insorgere di vesciche, fiacche o irritazioni. Bisogna poi ricordare che la prima escursione è quella che si fa dentro un negozio tecnico: è proprio lì che puoi trovare risposte a tutte le domande per fare la scelta più giusta per le tue esigenze e trovare la scarpa da trekking perfetta per la prossima escursione. Non dimenticare che, oltre alla scarpa, avrai bisogno di uno zaino da trekking e dell’abbigliamento adatto alla stagione!

DF SPORT SPECIALIST
06 Marzo 2019
Articoli correlati
Sport in viaggio

Trekking: la Via degli Dei, in cammino tra Bologna e Firenze

Una mini guida per fare trekking su un antichissimo cammino dell’Appennino tosco-emiliano, la Via degli Dei

Consigli

Zaino da trekking: caratteristiche, come sceglierlo e come riempirlo

Ci sono molti elementi da considerare nell’acquisto di uno zaino da trekking: i consigli di Sport Specialist per scegliere quello più adatto per ogni occasione.

Articoli recenti
Tutorial

Nordic Walking: tecnica e benefici

16 Maggio 2019 | DF Sport Specialist

Prossimi appuntamenti

Resta in attesa stiamo elaborando il tuo ordine