guida-acquisto-padel
 
Consigli

Guida acquisto Padel

Il padel (o paddle) è un nuovo tipo di sport che si sta diffondendo sempre più e che molte persone hanno piacere di praticare anche in Italia.

Si tratta di un gioco molto semplice da imparare che nasce, che nasce nel 1989 in Argentina, e che potremmo definire una via di mezzo tra il tennis e lo squash.
Il padel può essere facilmente imparato anche da chi non ha dimestichezza con questi due sport, ma è importante, prima di iniziare, avere ben chiari quali siano i parametri utili ad acquistare la propria racchetta. Non esistono, infatti, racchette standard e che vanno bene per tutti, ma ogni giocatore deve calibrare la propria racchetta in base alle proprie caratteristiche fisiche, tecniche e morfologiche. Solo valutando tutto ciò si potrà ottimizzare le prestazioni e rendere l’esperienza di gioco il più divertente possibile.

Il materiale da costruzione delle racchette da padel è simile a quelle usate per il tennis, sono cioè realizzate in fibra di vetro, carbonio o kevlar, ma pur essendo simili nel materiale, sono diversissime nella forma.
La racchetta da padel, infatti, ricorda il racchettone da spiaggia, è senza corde, ma ha dei piccoli fori al centro e le dimensioni sono compatte (siamo intorno ai 45 centimetri di lunghezza, 25 centimetri di larghezza e 35-38 millimetri di spessore).

Ogni racchetta padel ha delle caratteristiche ben precise, per questo motivo è bene sapere come orientarsi nella scelta del prodotto migliore per le proprie esigenze così da poter fare la differenza durante una partita o un allenamento generale di tutte le caratteristiche e di tutte le peculiarità a cui prestare attenzione nel momento in cui ci si appresta a fare il primo acquisto.

La scelta della racchetta da padel è un’operazione molto importante e quindi deve essere fatta con cognizione di causa. E’ probabilmente lo scoglio più difficile che un neofita deve superare.
Innanzitutto cominciamo col dire che ogni racchetta da padel ha una forma definita, un suo peso specifico e un materiale differente che andranno ad influenzare l’esperienza di gioco. Vediamo nel dettaglio tutti questi aspetti così che sia più semplice operare una scelta oculata.

Come sono le forme delle racchette Padel
L’evoluzione delle racchette da padel ha portato ad avere, attualmente, 3 tipi di forme: rotonda, diamante, e lacrima. Vediamo le differenze:
Rotonda: questo tipo di racchetta prevede l’impatto della pallina più vicino al manico del giocatore e quindi il controllo del colpo è migliore. Tuttavia la leva disponibile si riduce e con essa anche la velocità del colpo. Ma la facilità e la stabilità nell’utilizzo la rende adatta ad un principiante, anche se non è raro vedere giocatori professionisti che scelgono questa forma quando hanno bisogno di uno strumento che assicuri controllo e stabilità.
Diamante: questo tipo di racchetta sposta il bilanciamento verso l’alto e dando una grande potenza ai colpi. Si contraddistingue visivamente dalla parte superiore un po’ schiacciata. Si tratta di una racchetta che permette poco controllo e pertanto viene scelta da giocatori esperti.Goccia (o a lacrima): la forma di quest’ultimo tipo è a metà tra le prime due e permette di assicurare un buon rapporto tra controllo e potenza del colpo. Di solito viene scelta da giocatori che hanno un po’ di dimestichezza con il gioco.

Le caratteristiche principali delle racchette Padel

Profilo
Il profilo di una racchetta padel ha un limite massimo di 38 mm ed è bene sapere che a spessore diverso cambia anche il tipo d’impatto con la palla. La regola è che maggiore è lo spessore del profilo e maggiore sarà la velocità di uscita della palla.
Grip
Componente importante nella scelta della racchetta da padel è anche l’impugnatura del manico. E’ necessario che garantisca un buon grip affinché la presa sia ottimale e l’esperienza di gioco piacevole. Si badi però che aggiungere o togliere grip cambia il bilanciamento della racchetta che verrà spostato verso il manico se si aggiunge mentre verrà spostato verso la parte superiore se si diminuisce.
Facce
Le superfici opposte, e simmetriche, della racchetta da padel prendono il nome di facce o piatti e consentono di gestire le diverse esecuzioni dei colpi. In base al tipo di materiale, che approfondiremo più avanti, possono dare più o meno effetto alla palla se sono più o meno lisce, oppure possono attutire o meno il colpo se sono in fibra di vetro o carbonio.
Peso
Questo aspetto è molto importante da valutare e deve essere ponderato con cognizione al fine di evitare spiacevoli infortuni. Innanzitutto diciamo che il peso varia in base alla quantità di materiale iniettato al suo interno e deve essere idoneo al tipo di giocatore e alle sue caratteristiche.
Erroneamente si pensa che più leggera sia la racchetta da padel, minore sia il rischio di infortuni, ma non è così, o almeno non sempre. Può accadere, infatti, che una racchetta molto leggera possa aggravare una già esistente epicondilite, soprattutto durante l’inverno quando le palline sono cariche di umidità e più pesanti. In questi casi avere una racchetta più pesante potrebbe rivelarsi un punto a favore e facilitare il gioco. Attenzione però a non confondere il peso con il bilanciamento, perché una racchetta pesante ma con un bilanciamento spostato verso il manico, risulta più maneggevole di un’altra con le caratteristiche opposte.

In ogni caso, ribadiamo il fatto che il peso della racchetta deve essere considerato in base alle caratteristiche fisiche e morfologiche di ciascun giocatore. In linea di massima possiamo dire che maggiore è il livello di gioco e la costituzione fisica, più pesante sarà la racchetta.
Per i neofiti, quindi, consigliamo una racchetta leggera che andrà man mano diventando più pesante acquisendo maggiore esperienza di gioco, fino a trovare quella ideale.

In linea generale possiamo dire che per una donna il peso ideale è compreso tre i 355 e i 370 gr, mentre per l’uomo siamo intorno ai 370 e 385 gr, fermo restando per entrambi i casi particolari conformazioni fisiche e in basa al tipo di gioco, se da competizione oppure amatoriale.

Quali sono i materiali che vengono usati per le racchette Padel?
Altro capitolo importante è quello che riguarda la composizione dei materiali di una racchetta da padel.
A seconda del tipo di materiale scelto, la racchetta da padel può essere più o meno resistente, dura e la combinazione fra il nucleo e i differenti strati di materiale che si aggiungono o sovrappongono ne definiscono le caratteristiche.
Nel corso degli anni l’evoluzione dei materiali è stata imponente, oggi abbiamo racchette innovative e tecnologiche generalmente realizzate in fibra di vetro, fibra di carbonio o Grafene, vediamo le differenze:
• Fibra di carbonio: si tratta di un materiale altamente resistente. Ciò permette alla racchetta di avere una vita piuttosto lunga rispetto a quelle costruite in altri materiali. Inoltre questo materiale, proprio grazie alla sua rigidità, permette di colpire la palla con maggiore potenza. Solitamente si tratta di un materiale utilizzato per la costruzione di racchette da padel per giocatori esperti.
• Fibra di vetro: questo materiale, invece, è utilizzato per la costruzione di racchette di fascia media, quelle, cioè, pensate per giocatori principianti. La fibra di vetro permette una maggiore controllabilità del colpo, rende la racchetta più flessibile ed è meno costoso.
• Grafene: si tratta del materiale più resistente in assoluto, ma anche del più costoso. Il grafene permette di realizzare racchette molto potenti e allo stesso tempo leggere e maneggevoli.

La parte interna o nucleo delle racchette da padel è realizzata in gomma. La gomma può essere di materiali diversi, ma i più usati sono il FOAM e la gomma EVA. La differenza è sostanzialmente nell’aspetto che danno alla racchetta: la gomma EVA è completamente liscia mentre il FOAM presenta piccole bollicine.

Consigli per scegliere la miglior racchetta da padel
Se sei un giocatore principiante ricorda che:
 è consigliabile che la forma della racchetta sia rotonda, poiché si tratta di un modello molto maneggevole, pensato per coloro che hanno necessità di controllare i gesti e di molto esercizio per acquisire la tecnica
• la racchetta deve essere leggera, le diverse ripetizioni dei movimenti necessari per imparare bene la tecnica devono preservare dal rischio infortuni, per questo è indispensabile non gravare troppo sull’arto con un peso eccessivo
• il materiale con cui è realizzata la racchetta, è bene che sia flessibile, così da aumentare il controllo della racchetta e quindi del colpo.

Se invece sei un giocatore esperto, fai attenzione a questi aspetti:
• la forma della racchetta ideale per un giocatore esperto è quella a diamante che, anche se meno maneggevole, consente di eseguire colpi potenti
• per aumentare la potenza è bene scegliere una racchetta rigida piuttosto che flessibile
• il materiale deve garantire robustezza e leggerezza allo stesso tempo, quindi meglio scegliere un prodotto realizzato in carbonio o in grafene.

Scegli la tua racchetta ideale⬇

DF SPORT SPECIALIST
10 Maggio 2022
Articoli recenti
df-news

Torna la Stramilano e DF Sport Specialist c'è!

11 Maggio 2022 | DF Sport Specialist

df-news

Matteo Della Bordella “LA VIA MENO BATTUTA”

10 Maggio 2022 | DF Sport Specialist

Prossimi appuntamenti
Maggio 2022
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
1415
16
17
1819
20
21
22
23
24
25
26
27
2829
30
31

Resta in attesa stiamo elaborando il tuo ordine