Sbalzi termici e disidratazione: i pericoli degli sport estivi
 
Consigli

Sbalzi termici e disidratazione: i pericoli degli sport estivi

Allenarsi in estate è possibile ma non bisogna seguire alcuni accorgimenti. Le temperature elevate rendono necessaria una diminuzione della durata e della frequenza delle sessioni di esercizio e alcuni accorgimenti da seguire per evitare il rischio di disidratazione e sbalzi termici.

Disidratazione e sport

La disidratazione riguarda lo squilibrio della dinamica dei liquidi che si verifica quando le entrate non coprono le perdite di liquidi. L'esercizio fisico, anche se moderato, produce una perdita di sudore intorno di circa 0,5-1,5 litri per ora. Dopo molte ore di attività intensa in un ambiente caldo ci si può trovare davanti alla perdita di grandi quantità.
Il rischio aumenta enormemente se la persona comincia l'attività fisica trovandosi già in uno stato di disidratazione. Questa condizione danneggia profondamente sia le funzioni fisiologiche che le performance della gara.

Con l'esercizio fisico intenso si vanno a perdere circa 3 litri per oraquando fa molto caldo. Significa 12 litri in 24 ore. Durante una competizione significa dal 6 al 10% della massa corporea. 

I calciatori ad esempio hanno una perdita di liquidi pari a 2 litri durante la partita, ache se ci sono 10°C Provoca anche altre problematiche, come un maggior incremento della frequenza cardiaca, sia in termini di percezione dello sforzo che alla comparsa prematura della fatica vera e propria.

Mantenere un giusto grado di idratazione è una pratica che va fatta prima ancora di effettuare una qualunque attività fisica per proteggere l'atleta dallo stress termico per minimizzare l'innalzamento della temperatura corporea

I pericoli dell'attività fisica sotto il sole
L’eccessivo sforzo fisico sotto il sole comporta alcune conseguenze:

  • Capogiri
  • Affanno
  • Vertigini

La prima cosa da fare sicuramente è preferire allenarsi nelle ore mattutine o la sera. L’ideale sarebbe fare sport la mattina presto o dopo il tramonto, che sono gli orari più freschi. Evitare infine sessioni intense, per alleggerire il carico e mantenere una certa regolarità.
Attenzione al colpo di calore. Le alterazioni riguardano i disturbi aspecifici come astenia, cioè stanchezza e spossatezza, ma anche malessere, nausea e vomito, vertigini fino problemi fisiologici più seri. Ciò è dato sempre dall’eliminazione di liquidi e il conseguente raffreddamento della superficie corporea.

I consigli per lo sport in estate
Si sa che bisogna bere molto, prima e durante l’esercizio, per reintegrare i liquidi persi. Inoltre, integrare la frutta fresca aiuta a ripristinare le perdite di liquidi e sali minerali con un buon apporto di vitamine.

Sicuramente ti consigliamo il nuovo Sali Minerali effervescenti di Action studiato per favorire una completa reintegrazione dei liquidi e dei sali persi tramite la sudorazione, nello specifico Magnesio, Sodio e Potassio, e ali+ Electrolyte una miscela di carboidrati, vitamine e sali minerali che, sciolta in acqua, permette di ottenere una bevanda che fornisce energia e che supporta il giusto riequilibrio idro-salino. La vitamina C svolge anche un'azione antiossidante. Infine, prova Named Sali Hydrafit +, l'ntegratore alimentare in polvere a base di carboidrati e sali minerali, indicato per reintegrare le perdite idrosaline.
Non perderti tutta la gamma dei nostri integratori!

DF SPORT SPECIALIST
30 Luglio 2022
Articoli recenti
Prossimi appuntamenti
Agosto 2022
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Resta in attesa stiamo elaborando il tuo ordine